Mangiare la foglia

Work in progress non stop per tutti
All’interno dello spazio laboratoriale e di riflessione ZonArte, al centro di Musei in Mostra, in continuità con l’azione Mangiare la foglia presentata al Salone del libro di Torino nello spazio AIAPP/Nutrirsi di paesaggio, verrà realizzato l’allestimento in progress, in una dimensione di cantiere operoso. Il progetto consiste in un’azione collettiva non stop di costruzione di un paesaggio verticale, puzzle di elementi naturali che nel suo farsi diventa dispositivo per creare e ricreare relazioni. Caravaggio, Matisse, de Chirico, Magritte, Warhol, Merz, Gilardi, Oldenburg e van Bruggen, Penn, Penone, Caretto e Spagna sono solo alcuni degli artisti di cui sono stati scelti frammenti d’opere che rappresentano segni minimi del paesaggio: foglie, semi, fiori e frutti.
L’erbario collettivo, costruito partendo dall’iconografia storico-artistica, si accompagna agli stessi elementi vegetali presenti in brani letterari, poetici e nei libri di cucina: frammenti di testi in cui ricorrono le parole chiave che riportano ai principi di un’educazione all’arte globale e impegnata.


Musei in Mostra / Spazio ZonArte
A cura del network ZonArte

8 novembre 2013

9 novembre 2013

10 novembre 2013

I commenti sono chiusi