Migrazioni tra natura e città

10 novembre 2013

In uno scenario indeciso l’isolamento di diverse esperienze e culture vede anche la messa a punto di soluzioni e pratiche alternative nel vivere la città che cambia. Progetti artistici pionieri quanto marginali, azioni interstiziali e nuove forme di relazione agiscono come “bolle” ecologiche in movimento, per la nascita di habitat che necessitano di urgenti ridefinizioni.
Con interventi di Maurizio Cilli/situa.to, Fondazione Spinola Banna per l’Arte, Antonio Barletta/Urbees, Urbe Rigenerazione Urbana/Bunker, Gaetano Lofrano - Arte Pollino, Luigi Bistagnino/Politecnico di Torino e Officine Sistemiche


Musei in Mostra / Tavolo di Mario Merz
A cura del Network ZonArte

I commenti sono chiusi